Visualizzazione di 1-12 di 92 risultati

PERANO CHIANTI CLASSICO DOCG 2016 | FRESCOBALDI

15,90

Vitigno

Sangiovese 100%

Gradazione Alcolica

Vol. 14%

Vinificazione e Affinamento

Una volta vendemmiate a mano le uve sono state vinificate in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata. La macerazione sulle bucce con rimontaggi frequenti ha consentito una perfetta estrazione delle sostanze polifenoliche, in grado di donare la giusta intensità colorante e la tipica struttura. Successivamente il vino è stato affinato in parte in legno, andando ad arricchire delicatamente la componente olfattiva di sentori terziari. Solo dopo un ulteriore periodo in bottiglia Tenuta Perano 2016 è risultato pronto a fare il suo ingresso in scena.

Aspetto

Colore violaceo brillante

Naso

Il bouquet alterna sentori floreali a note di frutti di bosco e ciliegia. Non tardano certo a farsi notare anche le sue sfumature balsamiche e la delicata speziatura

Bocca

Al palato sorprendono la freschezza e la tessitura tannica, che accarezza elegantemente avvolgendo lentamente il palato.Persistente e intenso anche nel finale, lascia il palato pulito e fresco

Abbinamenti

Primi di carne, carni rosse e formaggi di medio-lunga stagionatura.

Formato Bottiglia

0,75 lt

In offerta!

TIGNANELLO TOSCANA IGT 2015 | ANTINORI

99,00 93,00

Vitigno

Sangiovese 80%, Cabernet Sauvignon 15%, Cabernet Franc 5%

Gradazione Alcolica

Vol. 14%

Vinificazione e Affinamento

Durante il processo di fermentazione in serbatoi troncoconici, i mosti sono stati macerati con attenzione estrema alla freschezza dei profumi, all’estrazione del colore e alla gestione dei tannini volta alla dolcezza ed eleganza. Una volta separate le bucce dal vino, è stata avviata la fermentazione malolattica in barriques, esaltando la finezza e la piacevolezza degli aromi. É così iniziato il processo di invecchiamento che è durato circa 12-14 mesi, in fusti di rovere francese ed ungherese, in parte nuovi ed in parte di primo passaggio. I diversi lotti,vinificati separatamente in base alla varietà, si sono elevati in legno per poi essere assemblati pochi mesi prima dell’imbottigliamento.

Aspetto

Colore rubino molto intenso

Naso

Al naso le note di frutta rossa ben matura, ribes nero e mora, sono in armonia con i sentori di cioccolato e liquirizia

Bocca

Al palato è ricco, avvolgente e vibrante, con tannini setosi e vivi che donano al vino grande complessità e lunghezza sul finale

Abbinamenti

Carni rosse e formaggio.

Formato Bottiglia

0,75 lt

Riconoscimenti annata

Wine Advocate 96

Wine Spectator 97

James Suckling 98

LE VOLTE DELL’ORNELLAIA 2019 | ORNELLAIA

21,50

Clima

L’annata 2019 è stata caratterizzata come poche da un clima molto variabile, che ha alternato periodi di freddo e pioggia a lunghe fasi di siccità e caldo. Dopo un inverno normale, il germogliamento è avvenuto nella prima settimana di aprile. Le condizioni fredde e piovose durante tutto aprile e maggio hanno notevolmente rallentato lo sviluppo vegetativo, portando a una fioritura di ben 10 giorni in ritardo rispetto alla media. A giugno è improvvisamente arrivato un tempo molto caldo e privo di pioggia, con picchi di temperatura di 37°C raggiunti alla fine del mese. Per tutta l’estate il tempo è rimasto caldo e soleggiato con temperature ben 2°C superiori alla media e con 45 giorni consecutivi privi di pioggia. Nell’ultima settimana di luglio il lungo periodo di siccità è stato interrotto da due giorni di pioggia permettendo di riportare la temperatura nella norma stagionale, con condizioni ideali per la maturazione. La vendemmia è iniziata lentamente il 5 settembre. Come di consueto, l’ultima settimana di settembre ha visto un abbassamento delle temperature che ha permesso di preservare una grande finezza e freschezza aromatica. Dopo le piogge successive al 21 settembre, sono tornate condizioni soleggiate che ci hanno permesso di concludere la vendemmia dei vitigni più tardivi il 4 ottobre

Vinificazione e Affinamento

La vinificazione è stata fatta separatamente in piccole vasche di acciaio rispettando le differenti caratteristiche varietali durante le fasi della fermentazione. Alla fermentazione alcolica è seguita la fermentazione malolattica, sempre in vasche di acciaio. La fase di affinamento è durata 10 mesi in parte in barrique, usate in precedenza per Ornellaia, l’altra parte in vasche di cemento, per ottenere un perfetto bilanciamento tra struttura tannica e espressione fruttata.

Note dell’enologo

“Il 2019 ci regala un Le Volte dell’Ornellaia di grande equilibrio ed espressività. Di colore rosso rubino intenso, all’olfatto spiccano vivaci note di frutti rossi e petali di rosa; in bocca si presenta ampio e avvolgente, caratterizzato da una densa trama tannica e una vibrante acidità che ne fanno un vino di grande piacevolezza e bevibilità.”

Olga Fusari – Enologo – Dicembre 2020

ALIOTTO TOSCANA IGT ROSSO BIO 2017 | TENUTE LUNELLI

8,80

Vitigno

Sangiovese 60%, Cabernet, Merlot ed altre uve locali 40%

Gradazione Alcolica

Vol. 13.5%

Vinificazione e Affinamento

Fermenta in tini di acciaio a 28°C e macera per 10-15 giorni. Rimane in barrique per 12 mesi e una volta imbottigliato affina minimo 4 mesi.

Aspetto

Rosso rubino splendente

Naso

Marasca e frutta sotto spirito, toni di erbe aromatiche e minerali

Bocca

Strutturato, rotondo dal tannino elegante e dosato. Nel complesso equilibrato, sapido con finale suadente

Abbinamenti

Carni rosse, selvaggina e formaggi stagionati.

Formato Bottiglia

0,75 lt

In offerta!

MASSETO TOSCANA IGT 2017 | ORNELLAIA

890,00 850,00

Vitigno

Merlot 100%

Gradazione Alcolica

Vol. 15.5%

Vinificazione e Affinamento

I grappoli, vendemmiati a mano in casse da 15 kg, sono stati selezionati manualmente su un doppio tavolo di cernita prima e dopo la diraspatura e successivamente sottoposti a una pigiatura soffice. La fermentazione si è svolta in vasche sia di acciaio che di cemento, con piccole quantità in botte. Data la piccola dimensione degli acini e l’elevata concentrazione dei frutti, l’estrazione è stata condotta in maniera delicata, con pochi rimontaggi e temperature di massimo 25°C, in modo da mantenere gli aromi freschi e vibranti. I tempi di macerazione sono stati brevi, con una permanenza totale in vasca non superiore a 21 giorni. La fermentazione malolattica è iniziata in barrique di 100% rovere nuovo, tenendo i singoli lotti separati per i primi 12 mesi di maturazione. Successivamente, il vino è stato assemblato e reintrodotto nelle barriques per un altro anno, per un totale di 24 mesi. Il Masseto 2017 ha proseguito l’invecchiamento per altri 12 mesi in bottiglia prima di essere immesso sul mercato.

Aspetto

Colore rosso intenso quasi nero

Naso

Al naso rivela un’espressione ricca e matura di frutti neri, con note speziate e di liquirizia

Bocca

Al palato, il vino riesce a coniugare una grande intensità e maturazione dei frutti con un notevole senso di equilibrio e di freschezza. I tannini creano una struttura densa e vellutata, con un persistente finale fruttato e un’acidità vibrante che danno un tocco di freschezza. Pur essendo il risultato di una delle annate più calde, il 2017 può essere considerato un tipico Masseto, con la sua inconfondibile combinazione di ricchezza ed eleganza

Abbinamenti

Formaggi stagionati, arrosti, selvaggina

Formato Bottiglia

0,75 lt

Riconoscimenti Annata

Robert Parker 97/100

Wine Spectator 95/100

Antonio Galloni 97/100

LE VOLTE DELL’ORNELLAIA 2018 | ORNELLAIA

21,50

Clima

Dopo qualche anno in cui ci sembrava di aver dimenticato come fosse l’inverno, il 2018 ha riportato alla normalità le condizioni climatiche, con un numero di giorni con temperature sotto lo zero sufficiente affinché le viti iniziassero il loro meritato riposo invernale. La primavera sarà ricordata come una delle più piovose della storia con precipitazioni tre volte superiori alla media stagionale e con temperature elevate ad aprile. Nonostante il germogliamento tardivo, le condizioni climatiche e la rapida crescita dei germogli hanno permesso alle viti di recuperare il ritardo anticipando la fioritura di una settimana piena. Anche se ridotte rispetto a maggio, per tutto il mese di giugno le precipitazioni si sono mantenute superiori alla media, soltanto a luglio il clima ci ha dato tregua con un mese caldo e asciutto. L’invaiatura è avvenuta fra il 22 e il 25 luglio ed il mese di agosto è stato caldo come l’anno precedente, ma leggermente più piovoso. Gli zuccheri e l’acidità si sono sviluppati lentamente, mentre gli acini, a causa degli alti livelli di acqua presenti nel terreno, hanno raggiunto dimensioni maggiori. A settembre il tempo è stato caldo e senza precipitazioni. Le temperature sono state più alte della media stagionale, ma le notti più fresche hanno permesso alle viti di recuperare e preservare gli aromi e l’acidità. La vendemmia dei rossi è iniziata il 31 agosto con i Merlot, per concludersi l’8 ottobre con i vitigni più tardivi.

Vinificazione e Affinamento

La vinificazione è stata fatta separatamente in piccole vasche di acciaio rispettando le differenti caratteristiche varietali durante le fasi della fermentazione. Alla fermentazione alcolica è seguita la fermentazione malolattica, sempre nelle vasche di acciaio. La fase di affinamento è durata 10 mesi in parte in barrique, usate in precedenza per Ornellaia, l’altra parte in vasche di cemento, per ottenere un perfetto bilanciamento tra struttura tannica e espressione fruttata.

Note dell’enologo

“Le Volte dell’Ornellaia 2018 rispecchia perfettamente le caratteristiche dell’annata, dimostrando grande eleganza ed equilibrio. Il vino si rivela al naso di bella complessità aromatica, ampiamente fruttato, con delicate note floreali e speziate. In bocca colpisce la trama tannica composta e levigata, che si conclude in un finale croccante e vivace.”

Olga Fusari – Enologo

Premi e Riconoscimenti

Wine Advocate 89

James Suckling 93

LE VOLTE DELL’ORNELLAIA 2017 | ORNELLAIA

20,50

Clima

L’annata 2017 rimarrà nella storia come une delle più calde e siccitose. Ciò si poteva già prevedere da un inverno particolarmente mite con temperature oltre tre gradi sopra la media stagionale e con piogge normali. Di conseguenza il germogliamento è avvenuto con un grande anticipo di quasi due settimane. Il ciclo vegetativo delle vigne è stato accompagnato da tempo caldo con una piovosità scarsa già dal mese di marzo, appena interrotto da un improvviso calo delle temperature a fine aprile, che ha portato gelate in numerose zone della Toscana. Sulla costa, grazie alla vicinanza del mare, le temperature sono rimaste sopra lo zero, senza creare alcun danno ai germogli in crescita. Già da maggio il caldo e la siccità sono tornati limitando lo sviluppo vegetativo e la dimensione dei grappoli, nonostante la fioritura si sia svolta in ottime condizioni. Luglio e agosto sono stati molto caldi ed hanno visto la quasi assenza di piogge, fortunatamente raffrescati dalle temperature notturne. La vendemmia è iniziata presto con i primi Merlot il 24 agosto, proseguendo fino all’ultima settimana di settembre con tempo soleggiato e caldo. Verso la metà del mese sono finalmente arrivate delle piogge per rinfrescare la temperatura, creando delle ottime condizioni per i vitigni tardivi.

Vinificazione e Affinamento

La vinificazione è stata fatta separatamente in piccole vasche di acciaio rispettando le differenti caratteristiche varietali durante le fasi della fermentazione. Alla fermentazione alcolica è seguita la fermentazione malolattica, sempre nelle vasche di acciaio. La fase di affinamento è durata 10 mesi in parte in barrique, usate in precedenza per Ornellaia, l’altra parte in vasche di cemento, per ottenere un perfetto bilanciamento tra struttura tannica e espressione fruttata.

Note dell’enologo

“Figlio di un’annata particolarmente calda e siccitosa, Le Volte dell’Ornellaia 2017 si presenta con il suo consueto colore rosso rubino intenso. All’olfatto spiccano piacevoli note di frutti rossi maturi e spezie, sostenute al palato da una croccante acidità ed una trama tannica ampia e avvolgente.”

Olga Fusari – Enologo

Premi e Riconoscimenti

Wine Advocate 92

Wine Spectator 88

James Suckling 91

LE VOLTE DELL’ORNELLAIA 2016 | ORNELLAIA

19,50

Clima

L’inverno 2016, come ormai sembra essere diventata la norma, è stato caratterizzato da un meteo insolitamente caldo con piogge forti a febbraio. Il germogliamento è iniziato puntuale l’ultima settimana di marzo. L’abbondanza di acqua nel terreno e il clima caldo di aprile hanno permesso una normale e veloce crescita vegetativa della vite. Verso maggio le temperature sono tornate alla normalità, rallentando leggermente la crescita e favorendo la fioritura, che è avvenuta nell’ultima settimana di maggio con un tempo soleggiato, perfetto per una buona allegagione. L’estate è stata nella media, con pochissima pioggia, e ciò ha causato un notevole stress idrico verso la fine della fase di maturazione. Sono stati assenti anche i comuni temporali di ferragosto, prolungando così la condizione di stress idrico anche nella prima parte della vendemmia, ma fortunatamente le temperature sono scese ntevolmente durante la notte, permettendo alle viti di raffreddarsi dalle temperature diurne. La maturazione è continuata e ha portato a un eccellente potenziale fenolico e un rapporto bilanciato tra zuccheri e acidità. La vendemmia è iniziata presto, il 24 agosto, per il Merlot giovane. Gli acquazzoni di metà settembre hanno permesso di concludere la vendemmia in condizioni ottimali, con un tempo soleggiato ma moderatamente caldo e nel suolo una quantità sufficiente di acqua per far sì che le viti non si seccassero. La vendemmia si è conclusa il 12 ottobre con le varietà a maturazione tardiva.

Vinificazione e Affinamento

La vinificazione è stata fatta separatamente in piccole vasche di acciaio rispettando le differenti caratteristiche varietali durante le fasi della fermentazione. Alla fermentazione alcolica è seguita la fermentazione malolattica, sempre nelle vasche di acciaio. La fase di affinamento è durata 10 mesi in parte in barrique, usate in precedenza per Ornellaia, l’altra parte in vasche di cemento, per ottenere un perfetto bilanciamento tra struttura tannica e espressione fruttata.

Note dell’enologo

‘Poche annate hanno mostrato così bene tutte le virtù del clima costiero della Toscana in modo tanto evidente come il 2016. Una combinazione quasi perfetta di sole, giornate estive calde e notti fresche, con tanta pioggia quanto basta per rallentare la crescita della vite senza che soffra la siccità. Tutto ciò ha portato a una delle più pure espressioni di Le Volte dell’Ornellaia, unendo frutti perfettamente maturi e invitanti ad una trama generosa e setosa sottolineata da un’acidità vibrante e fresca.’

Axel Heinz

Premi e Riconoscimenti

Wine Advocate 91

Wine Spectator 92

James Suckling 92

LE VOLTE DELL’ORNELLAIA 2015 | ORNELLAIA

19,80

Clima

Dopo il singolare 2014 l’annata 2015 si è dimostrata un’annata molto regolare, quasi da manuale. Dopo un inverno nella norma, piovoso, mite ma con qualche giornata con temperature sotto lo zero, il germogliamento è arrivato puntuale nei primi giorni di Aprile. La primavera è stata caratterizzata da un tempo asciutto e soleggiato, condizioni ideali per un regolare sviluppo vegetativo che è culminato in una fioritura rapida e completa a fine Maggio. Dal mese di Giugno si è progressivamente manifestato lo stress idrico. Luglio sarà ricordato come particolarmente torrido e asciutto, con temperature massime che hanno superato i 30°C ogni singolo giorno del mese. La calura, combinata all’assenza di piogge, ci ha fatto temere un blocco della maturazione e la necessità di una raccolta anticipata. Fortunatamente la pioggia è arrivata intorno al 10 Agosto con precipitazioni abbondanti che hanno permesso di sbloccare le maturazioni, portando anche un tempo molto più fresco durante la fase finale della maturazione. Questo tempo fresco ma soleggiato si è mantenuto durante tutto il periodo della vendemmia, consentendoci di vendemmiare con grande lentezza, aspettando che ogni vigneto arrivasse ad un punto perfetto della maturazione, unendo una qualità aromatica fresca e vivace ad una perfetta maturazione fenolica con tannini abbondanti ma setosi e morbidi. Iniziata il 29 Agosto con il Merlot, la vendemmia si è conclusa il 12 Ottobre con gli ultimi Cabernet Sauvignon e Petit Verdot.

Vinificazione e Affinamento

La vinificazione è stata fatta separatamente in piccole vasche di acciaio rispettando le differenti caratteristiche varietali durante le fasi della fermentazione. Alla fermentazione alcolica è seguita la fermentazione malolattica, sempre nelle vasche di acciaio. La fase di affinamento è durata 10 mesi in parte in barrique, usate in precedenza per Ornellaia, l’altra parte in vasche di cemento, per ottenere un perfetto bilanciamento tra struttura tannica e espressione fruttata.

Note dell’enologo

“L’annata 2015 è tra quelle annate che ogni vignaiolo sogna di vedere almeno una volta nella sua carriera. Una stagione bilanciata con un’estate calda e soleggiata, ma con un tempo fresco e asciutto durante la vendemmia, ha prodotto dei vini che rispecchiano perfettamente l’andamento stagionale. Come raramente accade, troviamo un perfetto bilanciamento delle varie componenti del vino, dal colore rubino intenso, alle note fruttate croccanti e fresche con una tessitura idealmente carnosa, supportata da una trama tannica setosa e levigata, priva di ogni spigolo”.

Axel Heinz

Premi e Riconoscimenti

Wine Advocate 89

Wine Spectator 89

James Suckling 92

Antonio Galloni 89

NIPOZZANO CHIANTI RÙFINA RISERVA DOCG 2016 | FRESCOBALDI

15,50

Vitigno

Sangiovese 90%, altre varietà (malvasia nera, colorino, cabernet sauvignon, merlot) 10%

Gradazione Alcolica

Vol. 13%

Vinificazione e Affinamento

La vendemmia è iniziata i primi giorni di Settembre. Le uve, non appena vendemmiate, sono state immediatamente conferite in cantina. Qui una volta diraspate, è avvenuto il processo fermentativo spontaneo in vasche di acciaio inox termoregolate. Al termine di questo, il vino è rimasto nei tini per concludere la macerazione. In seguito alla svinatura è avvenuta la fermentazione malo-lattica, condotta sempre in acciaio. Alla fine dell’anno il vino è stato travasato in barriques, dove ha affinato per i successivi 24 mesi. L’ulteriore periodo in bottiglia ha permesso a Nipozzano 2016 di esprimersi al massimo, rendendolo un vino dall’eccezionale equilibrio espressivo.

Aspetto

Colore rosso rubino intenso

Naso

Sentori di frutti rossi e degli agrumi maturi, danno luogo ad un naso delicatamente fruttato, cui fanno seguito eleganti note di viola. Il tutto è completato da una leggera speziatura

Bocca

Il palato si esprime con un’intrigante complessità armonica; è denso e persistente.

Abbinamenti

Carni rosse alla brace, arrosti, formaggi stagionati.

Formato Bottiglia

0,75 lt

PIAN DELLE VIGNE ROSSO DI MONTALCINO DOC 2014 MAGNUM | ANTINORI

45,90

Vitigno

Sangiovese 100%

Gradazione Alcolica

Vol. 13.5%

Vinificazione e Affinamento

Le uve sono state diraspate, pigiate in modo soffice e trasferite in serbatoi di acciaio inox dove si è svolta la fermentazione alcolica ad una temperatura intorno ai 25°C, in modo da preservare la componente aromatica con tempi di macerazione di circa 8-10 giorni. Al termine della fermentazione malolattica, il vino è stato trasferito in grandi botti di legno, dove ha iniziato il suo periodo di affinamento durato circa 12 mesi.

Aspetto

Colore rosso rubino brillante

Naso

Profumo fruttato ricco di note di ciliegia e lampone ben integrate da delicati sentori di legno

Bocca

Il vino è avvolgente, con tannini morbidi e setosi, energico e persistente

Abbinamenti

Primi con sugo di carne, carne in umido o grigliata

Formato Bottiglia

1,5 lt

BRUNELLO DI MONTALCINO DOCG RISERVA 2008 | LA FIORITA

52,90

Vitigno

Sangiovese 100%

Gradazione Alcolica

Vol. 14.5%

Vinificazione e Affinamento

12 mesi in rovere francese da 5 hl di 1° e 2° passaggio; 12 mesi in botti in rovere di Slavonia da 80 hl; 24 mesi in legno, 8 mesi in acciaio, 30 mesi in bottiglia prima della commercializzazione

Aspetto

Colore rosso rubino intenso che vira verso il granato

Naso

Note di frutta rossa accompagnata da spezie mediterranee e da una freschezza che contribuisce ad un leggero profilo balsamico

Bocca

Al palato è vellutato e tonico. Buona consistenza e ottima mineralità, persistenza delle note fruttate. Il retrogusto riporta al naso note di tabacco e cioccolato. In chiusura tonico e fragrante

Abbinamenti

Formaggi stagionati, salumi e carni rosse

Formato Bottiglia

0,75 lt